Edilizia e lavori pubblici

Quartiere Lanera come un fiore che rischia di appassire

image4 Giugno 2024
Sono tanti i negozietti e le botteghe che aprono e chiudono nel corso dell’anno in città. Sopratutto la cessazione di piccole attività non suscita chissà quali reazioni. In queste ore, però, fa un certo effetto sapere che anche l’ultimo esercente della piccola zona commerciale del quartiere Lanera andrà in pensione. La piccola, ma notissima bottega di Ruggieri e Nicoletti, lui calzolaio e lei alla guida della merceria, fu una delle prime a partire nella stecca dedicata ai servizi, quella ben ordinata ed edificata accanto alla torre quadrata che domina l’intero abitato, costituito da cinque vicinati e una serie di abitazioni a schiera. >> Leggi tutto

Campo Scuola, imbarazzante il suo stato di salute, urge riqualificazione

image28 Maggio 2024
L’atletica leggera, la regina degli sport, da noi è una regina scalza. Dopo la sentita commemorazione del maestro dello sport Primo Sinno, finalmente degnamente ricordato con l’intitolazione della pista che svetta in cima alla collina di Serra Venerdì, non si è fatto attendere l’invito di alcuni addetti ai lavori ad allargare lo sguardo sullo stato di salute dell’impianto sportivo. Imbarazzante. >> Leggi tutto

Che fine ha fatto il parcheggio in via Gramsci?

imageQuestione posti auto in centro. Breve discorso agli smemorati. La Giunta comunale del sindaco Salvatore Adduce, nel 2011 aveva ripreso e approvato la realizzazione di un parcheggio per 120 posti auto in via Gramsci. Era tutto pronto e lo è ancora ma, nel frattempo, è diventata ormai da tempo un cimelio la misteriosa tabella che svetta in questa via a ridosso del centro. Non è facile notarla, sembra quasi nascosta e l’incedere degli anni influisce non poco a renderla quasi invisibile.

Eppure, c’è e può parlare ancora, perché la sua storia - senza neanche entrare nel merito di intricate vicende sospese tra insipienze burocratiche, inerzie politiche e concreti interessi privati - è di quelle che vanno raccontate. >> Leggi tutto

Stadio in alto mare, perchè quei ritardi?

6 Gennaio 2024
Quando non si hanno competenze tecniche specifiche non è il caso di avventurarsi in soluzioni che competono più che altro ai professionisti delle discipline della progettazione. Ma è sempre utile discuterne apertamente, non solo in termini politici, tanto più che il tema è di quelli che appassiona non poco l’opinione pubblica locale. Si tratta della realizzazione da parte del Comune del cosiddetto "Parco del Campo" - Stadio "XXI Settembre - Franco Salerno”. Impossibile fare finta di niente e non formulare alcune perplessità a viso aperto, cosa che avverrà anche con un’apposita interrogazione. >> Leggi tutto

Venduta all’asta area ex pastificio Padula-Barilla-Tandoi

19 Ottobre 2023
Che fine farà l’ex pastificio Padula? Dopo la quinta asta e l’aggiudicazione dell’impianto industriale e delle sue pertinenze, si è imposta quale comprensibile domanda del giorno, finanche nella parte più distratta della comunità. Un interesse suscitato da molteplici ragioni, a partire da un vissuto importante e che incarna un capitolo sicuramente centrale nella storia economica e sociale cittadina. >> Leggi tutto

Binari, il dominio delle Fal e la succube debolezza di Matera

4 Ottobre 2023
Era e rimane una promessa messianica, suona più o meno così: da Matera a Bari, e viceversa, in 58 minuti. Dice niente questa pia aspirazione? Quante volte l’abbiamo sentita ripetere negli anni trascorsi in compagnia, si fa per dire, delle Fal? Sì, proprio i treni delle linee ferroviarie a scartamento ridotto Appulo Lucani. I decibel degli annunci, puntualmente a vuoto, hanno superato alla grande la barriera del suono. E, nonostante il cospicuo investimento, non saranno certamente i nuovi locomotori a batteria a dare velocità a quel collegamento che tra Matera e dintorni è percepito alla stregua di una vaga profezia. >> Leggi tutto

Crollo palazzina Matera: necessaria una indagine sullo stato del patrimonio edilizio

Un pellegrinaggio al Santuario di Picciano, per chi ci crede, questa volta non guasterebbe.
Avrebbe potuto essere più alto il bilancio dei danni provocati dalla palazzina ridotta in briciole in pieno centro, tra le vie Beccaria e Protospata. Saranno le indagini della magistratura a stabilire le cause del crollo ed eventuali responsabilità, intanto, altre indagini vanno avviate senza perdere tempo. Si tratta di conoscere lo stato di salute del patrimonio edilizio realizzato nei primi decenni del secolo scorso. >> Leggi tutto

Matera schiava dello scartamento ridotto

14 Giugno 2023
Come sarà trasformata la tratta urbana delle Fal, in metrotranvia oppure in metropolitana leggera?
I significati dei due sistemi di trasporto, benché propagandati all’unisono, non sono equivalenti. I rotabili delle metrotranvie possono circolare in superficie, anche insieme al traffico su gomma e, ove possibile, su una sede tranviaria propria. I rotabili delle metropolitane leggere, invece, si muovono generalmente su binari, nel caso specifico a scartamento ridotto. >> Leggi tutto

Centro storico allagato, pericoli e danni si possono evitare

image6 Giugno 2023
Gli effetti e i danni da allagamenti e altri problemi causati nel centro storico da eventi meteorici particolari è possibile mitigarli, decisamente. Intanto, bisogna ritenere più che normale, anzi, naturale la varianza idraulica che si registra in città, soprattutto quando dal cielo cade qualche millimetro di acqua in più. Gli eventi piovosi, considerata l’orografia del territorio, seguono l’andamento che si spinge dalle colline di arenaria, ubicate oltre il tracciato della Ferrovie Appulo Lucane, verso il torrente Gravina.
Un tempo le precipitazioni meteoriche prendevano velocità sui terreni sgombri, ma argillosi e scivolosi, proiettati verso le conche calcarenitiche dei rioni Sassi. >> Leggi tutto

Lavori al terminal di Villa Longo: quando la parola fine?

image8 Maggio 2023
Le segnalazioni non si contano più. Riguardano il terminal bus di Villa Longo. Si è fermato tutto all’ultimo miglio. Nel senso che l’area all’altezza della parrocchia di San Paolo, dall’altro lato di via Don Luigi Sturzo, è stata riqualificata nella quasi totalità. Ma sono desolatamente abbandonati a se stessi i locali che dovranno essere assegnati per i servizi igienici, un bar e la biglietteria. Si tratta di ambienti freschi di cantiere, tuttavia, se non parte il bando per la loro gestione e assegnazione, sarà il degrado a presentare quanto prima il conto. >> Leggi tutto

Verso il nuovo Piano strutturale, prevalgano i valori

image 30 Gennaio 2023
Si continua a sottostimare il tema del Piano strategico quale irrinunciabile strumento d’indagine. Se non dovessero maturare ripensamenti dell’ultima ora, s’intende mettere da parte un’utile bussola per passare acrobaticamente alla redazione del nuovo strumento urbanistico. Nel dare precedenza a questo percorso - l’invito vale per il futuro gruppo di progettazione - risulterà tuttavia tempo ben speso quello dedicato all’esplorazione condotta sul campo e nei luoghi meno scontati della città. Detto con estrema umiltà, si rivelerà un’esperienza illuminante, in grado di sviluppare ulteriori consapevolezze circa l’unitarietà del territorio. Non certo inteso come riserva per nuove temerarie forme di espansione urbana, torsione a detrimento di contrade e aree periurbane minacciate di sparire sotto nuove colate di cemento. >> Leggi tutto

Via Lamanna è ridotta davvero male, urge intervenire

image25 Gennaio 2023
Sul posto è anche peggio. La segnalazione dei residenti di via Eustachio Lamanna è veritiera e non è il caso di fare finta di niente. Occorre un serio intervento di riqualificazione, così da risolvere i problemi di una viabilità non degna di questo nome e, per di più, ubicata in una zona centrale, ma che ha tutte le caratteristiche di una periferia interna. Una marginalità del tutto evidente, basta recarsi sul posto, che può vantare, si fa per dire, un ricco repertorio fatto di buche, avvallamenti disseminati ovunque, rattoppi di ogni tipo, addirittura c’è una giacchetta a chiudere alla meglio un pezzo di asfalto che è saltato chissà quando. >> Leggi tutto

Vanno smaltiti i detriti tra via dei Mestieri e delle Fiere

image7 Gennaio 2023
Quando verrà rimosso quel cumulo di detriti abbandonato a se stesso tra le vie dei Mestieri e delle Fiere, nella zona Paip? La garbata segnalazione proviene da operatori e residenti in paziente attesa dall’estate scorsa.
Un violento acquazzone fece saltare una considerevole porzione di asfalto. Si rese necessario l’intervento di una ruspa per rimuovere gli avanzi di rifiuti, opportunamente accantonati per essere quindi correttamente smaltiti. >> Leggi tutto

Zona Paip, triste metafora di tempi avari

imageRilancio o declino della zona Paip, l’area artigianale della città estesa lungo la strada diretta al borgo La Martella? Questione che si trascina già da qualche tempo e tornata di colpo d’attualità per via del regolamento urbanistico, approvato definitivamente l’11 marzo del 2021. Nella sua rilettura, durante i mesi scorsi, sono infatti emersi alcuni errori di valutazione: scelte che, in realtà, venivano da lontano. Tentazioni mai tramontate che rischiano di travisare lo spirito pionieristico delle origini, ormai lontane nel tempo, benché dopo quattro decenni assicurino il lavoro a oltre 1300 addetti. >> Leggi tutto

Doveroso liberare via Sallustio da quelle vecchie carcasse di ferro

imageUna discarica a cielo aperto. Chi li ricorda più i dissuasori fissi acquistati qualche anno fa e piazzati dall’Amministrazione comunale in corrispondenza dei principali ingressi al centro storico? Successivamente, la loro sostituzione è avvenuta in favore di quelli a scomparsa ma, quelli vecchi, quali tristi carcasse ferrose, sono stati abbandonati in mezzo a una strada, per la precisione, a ridosso di muro in fondo a un vicolo. Un privato qualunque non l’avrebbe passata liscia. >> Leggi tutto

Eliporto, chi l’ha visto?

Segnalazione e successiva verifica sul posto. Descrizione corretta, ovvero un immobile affogato nel nulla, miseramente perso in un mare d’erbacce nella zona industriale di contrada La Martella.
Un passo indietro. Il verbale di consegna dei cantieri risale a maggio del 2019, con l’impegno di consegnare l’infrastruttura il 30 settembre dello stesso anno. >> Leggi tutto

Da escludere dall’appalto le ditte non impegnate ad assumere giovani (30%) e donne (15%)

imageLavoro. Opportuna e del tutto condivisibile la decisione maturata a Firenze, sulla scorta di un preciso parere dell’Autorità Nazionale Anticorruzione (Anac). È stata esclusa dall’appalto una ditta non impegnata ad assumere la quota del 30 per cento di giovani e del 15 per cento di donne. >> Leggi tutto

Il suolo destinato alla Casa delle tecnologie torni a essere area verde

image22 Luglio 2022
Casa delle tecnologie, si ripristini la destinazione di un’area che era verde. Senza scomodare i clamori dei riflettori accesi dalle vicende giudiziarie, il cui esito riguarda l’operato della magistratura, pende un altro giudizio su questa vicenda: è di carattere politico. Riguarda il controverso utilizzo di un suolo all’imbocco di piazza degli Olmi. >> Leggi tutto

Serra alla Cava del Sole. Che fare?

13 Luglio 2022
Serra alla Cava del Sole, che fare? Per il riutilizzo urge una accurata verifica strutturale
La parte coperta della Cava del Sole, la serra, allo stato attuale, è l’unico luogo coperto che in città può ospitare più di mille persone. Va subito specificato che il suo è un destino segnato, praticamente già deciso quando di discuteva ancora a livello di progettazione. È una serra provvisoria, realizzata per una ragione unica nel suo genere, Matera capitale della cultura 2019, quindi, per essere smantellata da contratto entro il prossimo mese di agosto, in quanto realizzata in un’area protetta, il Parco della Murgia. Per questa ragione, la sua costruzione è avvenuta adottando, non a caso, soluzioni tecniche tali da consentire un agevole smontaggio dell’intera costruzione. >> Leggi tutto

Rischio allagamenti nei Sassi

Rischio allagamenti nei Sassi. Da ripulire e sostituire i tombini fuori uso in via Buozzi. Segnalazione condivisibile e da prendere nella massima considerazione quella di non pochi residenti ed operatori di via Bruno Buozzi. >> Leggi tutto

Che spreco quei locali abbandonati e allagati a Lanera

19 Giugno 2022
La città vive una stagione critica della sua millenaria vicenda.
Permangono questioni generali ed emergono aspetti specifici. Hanno buone ragioni per sentirsi a disagio i residenti del quartiere Lanera. Le hanno evidenziate in una iniziativa nel corso della quale è emerso, tra gli altri, il tratto negativo di un cattivo uso delle proprietà pubbliche. In corrispondenza della palestra della scuola media Nicola Festa, al piano terra, abbandonato da anni e allagato, versa in gravi condizioni di degrado un grande spazio desolatamente muto. >> Leggi tutto

Scuola Bramante, un altro anno volato via. Cantiere ancora aperto

27 Maggio 2022
Un anno fa non ci sembrò credibile, ma non per malafede. Era solamente il solito annuncio e tale si è rivelato. Si disse che a settembre del 2021 la scuola di via Bramante avrebbe ripreso le attività didattiche, intettompendo finalmente una pausa che dura da dieci anni. >> Leggi tutto

Sorte segnata da tempo per la sede di via Lazazzera. Niente centro sperimentale di cinematografia

17 Maggio 2022
Non occorrevano chissà quali doti divinatorie. Alla fine dello scorso settembre era già chiaro che c’era qualcosa che non stava funzionando. Questione sede di via Lazazzera, ex Università. Con carta e penna, Matera Civica fece notare che il Comune di Matera avrebbe potuto perdere 800 mila euro e, in prospettiva un totale di 2,9 milioni. >> Leggi tutto

Perchè vanno adeguati i parcheggi non a pagamento: ecco cosa dice la Corte di Cassazione

12 Maggio 2022
Si contano ormai sulla punta delle dita di una mano le strade del centro senza strisce blu, in cui non ci sono aree di parcheggio a pagamento. Evidente l’intenzione di fondo, che va considerata, ovvero limitare il traffico nelle zone nevralgiche della città e, al contempo, abbattere le emissioni nocive dei gas di scarico nell’aria che respiriamo, oltre a incentivare l’uso del mezzo pubblico. >> Leggi tutto

Piano urbano della mobilità sostenibile. La questione del terminal bus in via Moro. Una soluzione possibile

29 Aprile 2022
C’è sempre molto da imparare, specialmente con professionisti del calibro di Stefano Ciurnelli, il tecnico che sta redigendo il Piano urbano della mobilità sostenibile per Matera. Ha le idee chiare e non lesina giudizi netti quando è il caso di esprimerli. Non ha dubbi sulla stazione realizzata dando le spalle alla sede Municipale, "uno sfregio alla città". Così ha definito questa opera nel corso delle attività di illustrazione, in Commissione trasporti, del lavoro che sta svolgendo. >> Leggi tutto

Finanziamenti a fondo perduto per il Campo scuola. Occasione da non lasciarsi sfuggire

31 Marzo 2022
Suggerimenti utili per l’Amministrazione comunale, nella speranza che vengano recepiti e divengano utilmente operativi, senza perdere troppi tempo, dal momento che i tempi di manovra sono temporalmente ristretti.
Ma andiamo per ordine. Ammonta a 162 milioni di euro la destinazione finanziaria del Governo destinata alla rigenerazione degli impianti sportivi in cui si svolgono attività agonistiche legate in particolare all’atletica leggera. Il 40 per cento delle risorse è la quota specifica per le regioni del Mezzogiorno. >> Leggi tutto

Parcheggi di via Lucana e piazza Firrao, tra guasti e decoro smarrito

image30 Marzo 2022
Cronache cittadine apparentemente minori. Ricordi recenti, sul fare dell’estate scorsa restituiscono l’istantanea della Commissione Mobilità del Comune invitata a prendere visione dei lavori ultimati al parcheggio che si affaccia su via Lucana, accanto alla scuole Giovanni Minozzi. >> Leggi tutto

Agonia senza fine per il Cinema Kennedy

7 Febbraio 2021
Ma che fine ha fatto il Cinema Kennedy?
Fare i conti con il presente, una strada in salita. Più comodo, a volte, misurarsi con il passato, quando tutto si fa discesa, non di rado precipizio in cui lasciar rotolare in caduta libera i nostri ricordi più ingombranti. Tentativo di comodo, eppure non privo d’insidie. l’esercizio dell’oblio può coniugarsi in ogni tempo, ma non si sfugge quando, di colpo, la realtà fa irruzione nel presente. Può accadere in una tiepida giornata invernale, quale discreto invito a fare due passi oltre il centro storico. >> Leggi tutto

Piazza degli Olmi, ultima chiamata per completare la palestra scolastica

image18 Gennaio 2022
Gli enti locali hanno tempo fino al prossimo 28 febbraio per candidare progetti per il potenziamento, messa in sicurezza e realizzazione delle infrastrutture per lo sport a scuola. Un’occasione più unica che rara per chiudere un capitolo rimasto aperto da quando in Piazza degli Olmi il corpo degli uffici comunali, previsti nel progetto originale, venne stato trasformato in scuola elementare. Allora, si decise che nel progetto esecutivo, oltre alla scuola, realizzata dai lottizzanti, di inserire una palestra, che sarebbe stata realizzata dal Comune. >> Leggi tutto

Questione Giustino Fortunato: tutta la zona è sottoposta a vincolo, ma qui non vale

image7 Dicembre 2021
Basta consultare la Carta dei beni paesaggistici di Matera. Tutta la zona che si trova oltre via Lucana, a ridosso dei rioni Sassi, fino al quartiere Lanera, è tutelata dalla Soprintendenza ai beni monumentali. Una linea rossa ne delimita i confini e, fino a prova contraria, essendo una zona sottoposta a vincolo di interesse culturale, come da Decreto legge numero 42 del 2004, bisogna disporre dell’autorizzazione paesaggistica, un parere che esprime esclusivamente l’ente preposto alla tutela, che è la la Soprintendenza. >> Leggi tutto

Abbattimento ex centrale del latte. Affidamento diretto sconfessato dall’Anac

27 Settembre 2021
Verso l’abbattimento dell’ex Centrale del latte al quartiere Serra Venerdì. Ma come? Si vuole scegliere una via alquanto discutibile, ovvero con affidamento diretto e utilizzando una piattaforma telematica più volte sconfessata dall’Anac, l’Autorità nazionale anticorruzione. La determina porta la data dello scorso 24 settembre. Previa consultazione di tre operatori economici in possesso di specifica qualificazione, propone un progetto esecutivo di abbattimento il cui totale in perizia ammonta a 110 mila euro. >> Leggi tutto

Matera Civica, da ripristinare il senso di marcia in via Duni

image9 Luglio 2021

Un tentativo analogo fu sperimentato già qualche anno fa. Il punto di caduta della memoria svela un repentino ripensamento e ripristino del senso unico da via Emanuele Duni verso via Lucana, esattamente come era fino a qualche giorno fa. Non funzionò allora e non funziona neppure adesso il senso di marcia contrario, ovvero da via Lucana a scendere verso Palazzo Lanfranchi tramite il breve tratto di strada di via Duni. All’epoca, a parte i malumori dei cittadini, fu provvidenziale la segnalazione del Comando Provinciale dei Carabinieri (ora in via Dante), la cui sede era compresa nel palazzo della Provincia a piano terra, tra via Lucana e via Duni.

>> Leggi tutto

Via Giustino Fortunato, un ritorno alla logica delle varianti urbanistiche

image28 Maggio 2021

Senza scomodare nessuna ideologia o divinità, un brano urbano, non meno di una moschea o di un convento, può aiutarci a capire chi siamo davvero. Per comprendere cosa è stata una volontà tradotta nello spazio, un progetto di emancipazione dalla subalternità millenaria imposta alla comunità materana, bisognerebbe non dimenticare lo spirito della 619 del 1952, un criterio che dovrà continuare a essere omogeneo per tutti gli episodi della città pubblica che sono nati con quella legge dopo la vicenda dello spopolamento degli antichi rioni Sassi. E invece, si discute, facendo solo esercizio di muscoli, di case popolari da realizzare sulla scuola, da abbattere e ricostruire, di va Giustino Fortunato. >> Leggi tutto

Quale Università nascerà in via Lazazzera?

image23 Aprile 2021
Su richiesta di alcuni residenti di via Lazazzera, i consiglieri comunali di Matera Civica, Pasquale Doria, e del centrosinistra, Giovanni Schiuma e Marina Susi, hanno scritto al Sindaco e all’assessore alla pianificazione, governo e gestione del territorio, politiche abitative, edilizia pubblica e privata, qualità urbana, per avere notizie sullo sviluppo di un permesso a costruire con delibera protocollata al numero 034281 del 5 maggio del 2016.

>> Leggi tutto

Matera Civica e l’ex Mulino Padula. Che fare?

6 Aprile 2021
Non è vero che è meglio non decidere, anzi, il compito della politica è la decisione, esercizio costante in equilibrio tra costi e benefici. Per l’area dell’ex pastificio Padula (Barilla è arrivata molto tempo dopo) non c’è stata nessuna decisione. Bocce ferme, nonostante il lungo periodo di gestazione, 14 anni, che ha partorito un modesto regolamento urbanistico, piegato a un ulteriore consumo di verde nel perimetro urbano. Mentre lo standard di verde territoriale è precipitato a meno di 5 metri quadrati a testa, con tanti saluti ai 18 metri di stagioni meno infelici. >> Leggi tutto

Alla ricerca dell’aula perduta

image20 Marzo 2021
Abbiamo le idee per far crescere la città, manca però la memoria. L’emblematica vicenda dell’aula consiliare del Comune di Matera

L’aula consiliare che non c’è, ma che è stata progettata già tre volte. Uno dei tre elaborati, inserito in un preliminare di piano, un progetto di grande qualità, pubblicato e recensito in Italia e all’estero, giace da qualche parte negli uffici comunali dal 2000. La vicenda che intende evidenziare il movimento politico Matera Civica mette in luce una vicenda di memoria debole, che rema contro gli interessi della comunità. Non vuole essere un dito puntato, di protesta e orfano di proposte. >> Leggi tutto

Il voto negativo di Matera Civica al Regolamento urbanistico

Con le premialità, le compensazioni e le volumetrie a favore del privato, non certo del pubblico, ha prevalso il volto edilizio del Regolamento urbanistico 2021, non a caso, in discussione dal 2007.

Quando tutte le grandi aree disponibili hanno ormai subito la raffica di oltre 50 varianti al Piano regolatore, è giunta la volta della presentazione di singole schede al Comune, di cui non una è risultata migliorativa (come ha lamentato anche il pianificatore). >> Leggi tutto

Perchè la nuova ubicazione della scuola Torraca è sbagliata

image25 Gennaio 2020
La nuova ubicazione della scuola Torraca spinge a una concentrazione a favore delle vecchie logiche emissive di ossido di carbonio e contraria alla mobilità sostenibile.

Continuano le contraddizioni, emergono specialmente quando si discute di scelte cruciali. Sono state ridotte al rango di lavori pubblici e, in realtà, avrebbero dovuto esprimere una valenza più ampia, come aveva indicato il movimento politico Matera Civica. Le contese da curva sud hanno il fiato corto, come le gambe di chi le alimenta. Non ci interessano. >> Leggi tutto

flagHome